Come capire se gli occhiali sono centrati

Come capire se gli occhiali sono centrati

Se stai per acquistare dei nuovi occhiali da vista è bene che tu tenga conto delle informazioni che sto per fornirti. In questo articolo capirai perché avere la giusta centratura degli occhiali è importante per la tua vista!

CENTRATURA OCCHIALI

Al fine di realizzare un paio di buone lenti per occhiali è essenziale seguire vari step, tra i quali uno fondamentale è la centratura, tema di cui tratteremo.

Quando un occhiale è centrato? Quando il centro della lente da vista è perfettamente allineato con la pupilla, in modo tale da rendere la visione chiara e fornire il giusto confort. Per questo motivo se la centratura viene effettuata in modo poco competente, vedere attraverso lenti decentrate può causare alcuni segnali corporei.

SINTOMI CENTRATURA SBAGLIATA

A prima vista entrambi i tuoi occhi ti sembreranno uguali ma in realtà non è così e quindi, conoscere la giusta distanza interpupillare tra i due è un passaggio fondamentale!

Innanzitutto devi sapere cosa si tratta per ‘distanza interpupillare’: essa è la distanza tra i due centri della pupilla destra e sinistra e viene solitamente misurata in millimetri. Per una persona adulta viene considerata normale una distanza che rientra nell’intervallo 54-74 mm, ma essa cambia da persona a persona quindi è importante che venga misurata su ogni singolo individuo per far sì che le lenti svolgano il loro compito nel modo più efficace.

La giusta centratura, come detto in precedenza, assieme al tipo di lenti negli occhiali da vista hanno infatti un ruolo cruciale, tant’è che se sbagliate, possono causare sintomi nell’individuo. Qui a seguito ti elencheremo i problemi che possono sorgere in caso di centratura sbagliata (per esempio nel caso in cui la distanza sia stata presa ‘ad occhio’ senza i giusti mezzi):

–          Nausea

–          Vertigini

–          Mal di testa

–          Male a collo e spalle

–          Visuale sdoppiata o sfuocata

–          Sensazione di instabilità

–          Difficoltà nel percepire le distanze

Nel caso in cui non fossi sicuro che l’asse dei tuoi occhiali sia correttamente posizionato, questi sono i segnali di malessere fisico da tenere in considerazione, ma non sempre degli occhiali decentrati hanno sintomi a breve termine!

Oggigiorno infatti, è quasi improbabile riscontrare problemi di centratura, ma questi possono manifestarsi se nel momento della misurazione si assume una postura anomala, poiché essa può causare una alterazione dei dati. Questo può avvenire anche nel caso in cui si siano sempre indossati occhiali da vista non centrati che si vanno a sostituire con un paio corretto e di conseguenza l’occhio intuisce che vi è qualcosa di anomalo.

LENTI PROGRESSIVE NON CENTRATE

Nel caso in cui tu necessitassi di un paio di occhiali che ti permettano di avere una visione chiara e confortevole sia da vicino che da lontano che ad una distanza intermedia utilizzando una sola lente, la soluzione migliore sarebbe l’utilizzo di occhiali con lenti progressive (o occhiali multifocali). Questo tipo di occhiale presenta una lente che consente di evitare il passaggio da una zona di visione all’altra in modo ben distinto e veloce, senza sforzi. In particolare la parte alta della lente riguarda la vista da lontano, il centro la vista intermedia e la parte bassa la visuale da vicino.

Quello che differenzia le lenti progressive da quelle monofocali è che queste ultime hanno una sola gradazione, mentre la gradazione delle prime varia da lontano a vicino. Molti pensano che questo passaggio immediato possa causare fastidio, ma questo è solo temporaneo per conferire all’occhio di adattarsi, o addirittura è possibile non avvertirne alcuno.

La questione della centratura si fa più complessa quando riguarda le lenti progressive poiché essa deve avvenire su due assi: quello dell’altezza e quello della larghezza.

–          L’ottico deve misurare l’altezza minima (che non deve scendere al di sotto dei 30 mm) tra la pupilla e la parte inferiore della montatura per far sì che ogni zona di visione abbia il debito spazio ed impedire che il transito da una all’altra sia tempestivo. Inoltre, nel momento in cui si indossano gli occhiali, gli occhi devono essere a circa 11/13 mm dal bordo superiore interno. Questa, se non misurata in modo corretto, può incidere sulla postura e peggiorare la messa a fuoco.

–          A proposito della larghezza invece, il parametro a cui l’ottico dovrà prestare attenzione per far sì che le aberrazioni laterali siano ridotte è quello che si trova scritto nella prescrizione oculistica.

A CHI PUOI AFFIDARTI

Perché non provare le lenti progressive? Queste, oltre a migliorare la vista in tutte le distanze senza dover cambiare paio di occhiali e a rendere perciò naturale lo spostamento tra le varie zone di visione, non tolgono quel tocco di modernità allo sguardo, in quanto identiche alle lenti monofocali.

Nonostante abbiano un costo maggiore rispetto a degli occhiali tradizionali, questo tipo di lente risulta più funzionale grazie alla sua tecnologia di ultima generazione che riesce ad unire le tre zone di visione in una lente unica.

Le nostre collezioni di occhiali sia da uomo che da donna vengono incontro a chi indossa questo genere di lenti, poiché è possibile inserirle in una vasta gamma di occhiali disponibili da noi. A questo punto, dopo che l’ottico avrà preso tutte le misurazioni per un giusto montaggio, non ti resterà che completare la tua montatura con le lenti da vista migliori per te!

Ottica Righi è dove puoi trovare lenti progressive di qualità: si tratta infatti di un’azienda con quarant’anni di esperienza alle spalle, con al suo interno un team di professionisti specializzati, in grado di offrire la massima serietà al fine di soddisfare al meglio ogni suo singolo cliente.

I centri ottici Daniela Righi sono situati a Prato e ad Agliana, nei quali potrai avere la possibilità di farti consigliare nella scelta degli occhiali che più ti piacciono e che meglio si adattano al tuo viso e al colore del tuo incarnato, dei tuoi occhi e dei tuoi capelli.  

Perciò cosa aspetti? Corri a trovarci!

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.